News Juniores

20

FEB

LA JUNIORES CADE IN CASA DELLA CAPOLISTA

Non basta il sacrificio, il Mori Santo Stefano vince la sfida al vertice 4 a 0.

La squadra allenata da mister Naletto non ha potuto nulla contro la capolista indiscussa del campionato. Il Mori segna due reti per tempo ma il risultato è bugiardo. I biancorossi hanno lottato per buona parte della gara e non avrebbero meritato un passivo così pesante.

Nella prima fase di partita il Primiero riesce a contenere il gioco avversario, che si sviluppa principalmente sulle fasce. Quando la difesa viene superata ci pensa Campigotto a chiudere la porta con due miracoli. Anche i biancorossi si fanno vedere in avanti: Tavernaro al limite dell’area cerca un gol impossibile al volo ma la palla non finisce lontana dallo specchio. Michele Simion lancia Doff Sotta ma il tentativo viene bloccato da un difensore. Dall’altra parte Carollo tira a lato a tu per tu con Campigotto. È solo il preludio per il suo gol, che arriva su calcio d’angolo: la linea difensiva sale dopo la respinta e l’attaccante del Mori si ritrova in area da solo, si gira e segna il vantaggio. I biancorossi reagiscono e costruiscono un'ottima azione in verticale, mettendo in condizione Tavernaro di controllare di testa un pallone al limite dell'area area, ma proprio l'ultimo difensore, nel tentativo di recuperare la sfera, colpisce la punta primierotta con un calcio al volto, costringendolo ad uscire a lungo per medicarsi. Sulla seguente punizione Doff Sotta impegna il portiere in una miracolosa respinta in angolo. Nei minuti di recupero del primo tempo Doff Sotta viene fermato dall’arbitro quando aveva già saltato i difensori avversari per una posizione di fuorigioco di Tavernaro, reo di aver influito nell'azione per un suo movimento al limite dell'area, con un'interpretazione alquanto fantasiosa del direttore di gara. Dal possibile gol negato, al gol subito: sul ribaltamento di fronte la palla resta pericolosamente in area dopo una serie di respinte. L’attaccante del Mori raccoglie e insacca. Non c’è nemmeno il tempo per battere il calcio d’inizio, duplice fischio e squadre all’intervallo sul 2 a 0.
Durante l'intervallo le condizioni di Tavernaro peggiorano e dopo un paio di minuti nella ripresa mister Naletto è costretto a sostituirlo.

Nel secondo tempo il copione non cambia: Mori che fa il gioco e Primiero che riparte. Doff Sotta recupera palla e lancia Dalla Santa, finito però in fuorigioco. Gli avversari calano il tris con il capitano Guzzo, che realizza da fuori area con Campigotto che non vede nemmeno il tiro al volo. Pochi minuti più tardi segna ancora Guzzo, questa volta su calcio di rigore ingenuamente provocato da Magnabosco. Campigotto intuisce l’angolo ma non può evitare il 4 a 0. I biancorossi cercano almeno il gol della bandiera che però non arriva. In realtà Nicola Simion segna sulla respinta del portiere sul gran tiro di Debertolis, ma l'incerto arbitro Zomer annulla per un altro fuorigioco dubbio. A fine partita bisogna registrare l'infortunio di Alessandro Taufer (nella foto), che ha giocato tutto il secondo tempo con un pollice rotto. Altra brutta notizia per una rosa biancorossa già ridotta all'osso e che si deve affidare al fondamentale contributo degli allievi di mister Trotter.

La capolista ipoteca un campionato già vinto, mentre il Primiero, ancora secondo, deve guardarsi alle spalle. Alense e Gardolo hanno vinto le loro partite e si avvicinano rispettivamente a due e tre punti di distanza. Sabato prossimo alle 17 i biancorossi sono attesi sul campo del Gardolo per un importante scontro diretto.

MORI SANTO STEFANO - PRIMIERO 4 - 0

RETI: 35‘ pt Carollo (M), 45’ pt Bianchi (M), 17‘ e 23’ st Guzzo (M)

PRIMIERO: Campigotto, Fabbris, Magnabosco (70' Bettega D.), Bettega N., Taufer A., Simion M. (52' Nicoletto), Taufer M. (60' Cecchi), Debertolis, Iagher (70' Simion N.), Doff Sotta, Tavernaro (47' Dalla Santa). Allenatore: Naletto Michele.

MORI S. STEFANO: Cogoli, Derossi, Belarbi, Cissé, Salvetti G., Salvetti D., Guzzo, Molon, Carollo, Bianchi, Bongiovanni.  A disposizione: Perani, Valle, Rigotti, Tengatini, Cescatti.  Allenatore: Montagni Davide.

Arbitro: Zomer Giovanni di Rovereto

comments powered by Disqus

Facebook

Instagram

Seguici su Twitter